4 luglio 2016

La nostra storia

La Sezione A.I.A. di Monza, una tra le più antiche e gloriose della Lombardia, ha avuto tra i suoi associati numerosi arbitri di alto livello operanti in tutte le categorie, dai giovanissimi alla serie A.

Ma come e quando nacque questo centro di formazione e aggregazione arbitrale?

Gli anni ’20

Le prime notizie reperibili in merito si trovano sul primo “Annuario del Giuoco del Calcio: stagione sportiva 1926-27”, pubblicazione ufficiale della Federazione Italiana Giuoco Calcio, nel quale sono riportati i nomi di 3 arbitri residenti a Monza: Emilio Gariboldi, Attilio Paleari e Angelo Pozzi. La Sezione A.I.A. di appartenenza di questi ultimi era però quella di Milano, fondata nel lontano 1911 da Umberto Meazza, data l’inesistenza di una autonoma Sezione nel capoluogo brianzolo. Occorrerà infatti attendere ancora qualche anno per avere l’istituzione ufficiale di una sezione autonoma cui facesse capo il sempre più numeroso gruppo di arbitri monzesi.

Gli anni ’30

Già nel 1932 comunque, sotto la presidenza dell’Avv. Giovanni Mauro, il C.I.T.A. (Comitato Italiano Tecnico Arbitrale) riconobbe ufficialmente la formazione del Sottogruppo di Monza, di cui divenne responsabile Luigi Pirovano. Luigi Pirovano fu indubbiamente una delle figure più carismatiche tra gli arbitri monzesi, almeno per quanto riguarda il periodo antecedente la Seconda Guerra Mondiale. Diresse infatti, dal 1935 al 1940, 18 gare in Serie A. Dal 1940 al 1946, periodo di belligeranza tristemente noto, le competizioni calcistiche di tutta Italia furono sospese e così anche l’attività dell’A.I.A.

Gli anni ’40-’60

Nel 1946 l’Associazione Italiana Arbitri venne ricostituita a Bologna e, con il Comunicato n°1 del 25 luglio 1946, vennero istituite le Sezioni e le Sottosezioni su tutto il territorio nazionale. Con il Comunicato n°11 del 15 aprile 1947, venne accolta la domanda del Sottogruppo di Monza che fu così ‘promosso’ a Sottosezione. In quegli anni si ebbe un notevole incremento degli associati i quali, per entrare a far parte dell’Associazione, dovevano superare un esame, molto simile a quello che ancora oggi occorre sostenere. Vi era un’unica importante differenza: superato tale esame non si assumeva immediatamente la qualifica di Arbitro Effettivo, ma si rimaneva per uno o due anni nello status di ‘Aspirante Arbitro’ e, successivamente, in base ai risultati tecnici acquisiti, si veniva finalmente immessi in ruolo a tutti gli effetti.

Si arrivò dunque al 5 novembre 1949, giorno in cui il Comitato di Presidenza dell’A.I.A., diretto da Romolo Ronzio, deliberò l’erezione a Sezione della esistente Sottosezione Monzese tramite il Comunicato Ufficiale n°3, che conteneva la seguente motivazione: “Essendosi verificate le circostanze previste dall’ultimo capoverso dell’art. 13 dello Statuto Sociale, la Sottosezione di Monza viene eretta a Sezione”.

Gli anni ’70-’80

Dal 1970 al 1985, con una parentesi dal ’82 all’84 di Alberto Gamberini, la Sezione venne diretta dalle sapienti mani di Ezio Motta, grande Presidente e soprattutto eccellente arbitro, forse il migliore in assoluto nella storia della Sezione brianzola. Diresse, dal 1965 al 1974, ben 70 gare di Serie A, oltre a numerose competizioni a livello internazionale e, nel 1966, venne insignito del Premio Nazionale “Longagnani”.

Grazie all’accresciuta fama dovuta soprattutto alla sua punta di diamante, Ezio Motta per l’appunto, la Sezione di Monza incrementò notevolmente il numero dei propri associati. Ricordiamo, nel 1970, l’ingresso nei ranghi arbitrali di due personaggi di spicco della nostra sezione: Giancarlo Dal Farra, Osservatore Arbitrale presso la CAN A e B e Presidente CRA e Rinaldo Baracchetti, amato e glorioso Presidente della nostra Sezione dall’anno 2000 al 2002, nonché per molti anni Segretario del Comitato Regionale, la cui scomparsa (2 Novembre 2003) ha lasciato tutti sgomenti.

Nella sessione d’esame del 21 dicembre 1979, troviamo il nome di un altro importante personaggio della ribalta nazionale: Angelo Bonfrisco che, grazie alle proprie capacità tecniche, ha avuto l’onore e l’onere di essere immesso nei ruoli CAN A e B, dirigendo 17 gare di Serie A fino alla sua dismissione, avvenuta nella stagione 2000-2001.

Gli anni 2000

Nel 2002, anno in cui Baracchetti decise di accettare l’incarico di segretario del Comitato Regionale Arbitri, venne eletto presidente di Sezione il collega Fabio Mannella che per due anni ha saputo gestire la Sezione mantenendo la strada tracciata da Rinaldo e apportando una grande innovazione informatica istituendo per la prima volta il sito internet www.aiamonza.com. Negli anni della presidenza Mannella ricordiamo i successi dei colleghi Massimiliano Martini e Danilo Tremolada (AA in Serie C), Massimo Matarrese e Antonio Pristerà (AA in Serie D).

Nel 2004 venne eletto Presidente di Sezione Giuseppe Faraone che in 4 anni ha saputo dare un indirizzo netto nella gestione della Sezione, puntando sempre più sui giovani e stimolando un senso di associazionismo e di legame associati/sezione che ha portato alla nascita di un gruppo dirigenziale relativamente giovane. Sotto la sua Presidenza si è concluso il procedimento per l’intitolazione della nostra Sezione al compianto collega Rinaldo Baracchetti.

Chiuso il quadriennio Faraone, nel 2008 venne eletto Enrico Mauri (già assistente in Serie D), il più giovane Presidente sezionale italiano. Per due mandati, per la durata totale di 8 anni, Enrico ha saputo proseguire ed incrementare la strada iniziata da Faraone e, grazie alle capacità manageriali e ad un apporto importante da parte del giovane consiglio sezionale e dei numerosi collaboratori, la Sezione di Monza ha vissuto un periodo molto florido nonostante alcune difficoltà che si sono dovute affrontare. È sotto la presidenza Mauri, infatti, che la nostra sezione ha dovuto/voluto cambiare sede e, di concerto con il Comune di Monza, ha dovuto abbandonare i vecchi e non più a norma locali sezionali di via Luca della Robbia per trasferirsi nella nostra attuale sede di viale Sicilia 114.
Sotto la presidenza Mauri ricordiamo alcuni colleghi che hanno raggiunto grandi traguardi o che hanno intrapreso la strada per raggiungerli: Davide Oggioni e Simone Serani (AE in CAND), Andrea Beretta e Paride Tremolada (AE in CAN D), Antonio Donvito e Marco Mauro (AA in CAN PRO), Alberto Maccà e Marco Rovelli (AA in CAN D), Giuseppe Faraone (OA in CAN B).
Grazie all’infaticabile Enrico e all’energia di tutto il gruppo dirigenziale, la Sezione ha visto crescere il suo numero di associati in maniera esponenziale soprattutto grazie a nuove leve formate da ragazzi giovanissimi che saranno, ne siamo certi, gli arbitri che nel futuro porteranno nuovo lustro alla nostra beneamata Sezione di Monza.

Oggi

La stagione 2016/2017 vede un nuovo Presidente, Sem Perego, con un passato di consigliere alle spalle, che dovrà rimboccarsi le maniche per affrontare le nuove sfide che la gestione della Sezione gli porrà davanti.